Chiamaci al 3387803472

Transizione ecologica e digitale: scegli i giusti alleati!

La conferenza di Glasgow tenutasi negli ultimi giorni ha avuto come argomento centrale il tema della transizione ecologica. Un tema che non può prescindere dalla trasformazione digitale.

 

La twins revolution

 

Rivoluzione verde e rivoluzione blu: la transizione ecologica e digitale hanno anche i loro colori. Una sorta di brand identity. Due temi considerati gemelli proprio per la loro interdipendenza. Le proposte verdi e digitali diventano così due facce della stessa medaglia, strumenti di intervento per industria e impresa.

 

Secondo un recente report l’Osservatorio Transizione Industria 4.0 della School of Management del Politecnico di Milano, l’approccio di molte società italiane è volto a promuovere attività green motivati da una clientela sempre più esigente.

Dalla limitazione degli spostamenti casa-ufficio, alla smaterializzazione dei documenti e delle transazioni economiche, alla costruzione di pipeline sempre più efficienti e all’utilizzo dei dati non solo per vendere, ma anche per razionalizzare produzione e distribuzione, sono molti gli aspetti della trasformazione digitale che possono contribuire alla rivoluzione verde. Sempre che non si tratti di Green Washing.

Diverse le risorse previste ed introdotte nel PNRR che ha messo a disposizione quasi 50 miliardi per la transizione digitale e 70 per quella green.

 

L’utilizzo del giusto software

 

“Un anello per domarli, un anello per trovarli, un anello per ghermirli e nel buio incatenarli”, è così che Tolkien conclude la “Poesia dell’Anello” nella sua opera magna. Oggi la versione 2.0 vedrebbe sostituite le parole anello con software e buio con dataset: in fin dei conti la digitalizzazione sembra seguire i sogni degli universi fantasy, mettendo a disposizione applicazioni per fare cose che fino al secolo scorso erano nelle possibilità dei maghi.

 

Per invertire la tendenza al riscaldamento globale servirebbe una magia, in effetti, come ad esempio parlarsi a distanza… La transizione digitale ed ecologica parte dall’utilizzo e dalla scelta dei giusti strumenti aziendali, come quelli offerti da KahunaCRM.

 

Diversi i partner che hanno scelto la nostra idea di software leggero, in cloud e intuitivo per portare avanti i loro progetti verso la linea verde. Tra questi troviamo Duferco Energia , operante nel settore delle fonti energetiche rinnovabili del mercato italiano.

 

Il lavoro svolto con Duferco Energia ha previsto e provvisto l’azienda dell’integrazione di una piattaforma gestionale con assistenza clienti integrata attraverso il supporto multicanale integrato del nostro CRM. Così l’azienda ha avuto modo di ottenere una visione personalizzata e completa del cliente, risolvendo i ticket più complicati in poco tempo.

Che questo abbia un impatto ecologico di per sé non è semplice da stabilire. Ma che la gestione da remoto di clienti e criticità possa dare una mano, è indubbio.

 

La transizione digitale ed ecologica è un processo delicato e (ancora troppo) lento che richiede una forte collaborazione tra i diversi attori del mercato. Il primo passo è scegliere i giusti alleati.

Cosa aspetti? Contattataci, ti aspettiamo!